Raffinerie alluminio

Le raffinerie di alluminio sono degli impianti industriali in cui si recuperano i materiali di scarto derivati dalle lavorazioni industriali o dall’obsolescenza di beni di uso comune per la produzione di materie prime secondario: nel nostro caso danno vita, appunto, all’alluminio secondario.

L’operazione di raffinazione dei metalli è fondamentale perché consente di non creare una mole di rifiuti incontrollata e soprattutto riduce l’impatto ambientale delle nostre fabbriche dal momento che riciclare inquina molto meno che produrre da zero.

La produzione di alluminio

L’alluminio, quindi, si può produrre in due modi diversi, o a partire dal minerale – la Bauxite – o appunto dalla fusione del materiale stesso. Nel primo caso, ovviamente, si parla di alluminio primario. Vediamo cosa comporta la produzione dell’alluminio primario.

Grazie alla ricerca scientifica e alle nuove tecnologie, la quantità di energia richiesta per la produzione di alluminio si è ridotta del 70% nell’ultimo secolo.

Per produrre 1 tonnellata di alluminio primario sono necessari:

La bauxite è estratta principalmente in miniere a cielo aperto, nello strato superiore del terreno (da 4 a 6 metri) e successivamente trasportata nelle raffinerie di Allumina.

Produzione di alluminio
La produzione di alluminio primario parte dall'estrazione di Bauxite

Storia della metallurgia

La metallurgia è quella tecnica che a partire dallo studio dei metalli e del loro comportamento, ne consente l’ottenimento e la lavorazione.

La metallurgia è nata nella preistoria, formalmente nell’età del rame, con la lavorazione dell’elemento nativo, ma si possono considerare pienamente tecniche metallurgiche quelle in uso durante l’età del bronzo.

Per quanto riguarda l’alluminio, la sua produzione industriale risale a poco più di 200 anni fa, e questo dipende dal fatto che non esiste in forma libera ma deve essere necessariamente separato dai minerali in cui è contenuto.  In passato, quindi, veniva considerato un metallo prezioso, con un valore addirittura superiore a quello dell’oro

Vedi anche  Alluminio secondario

Raffinazione dei metalli

La raffinazione dei metalli è quel processo per cui si interviene con interventi di purificazione dei metalli stessi attraverso processi che non prevedono la modifica chimica della materia prima. Tra i processi utilizzati possiamo indicare:

Si basa essenzialmente sull’utilizzo di temperature elevatissime nelle varie fasi della lavorazione.

Si basa sulla chimica in soluzione acquosa per ricavare il metallo da minerali, da minerali arricchiti o da materiali riciclati o residui.

Contattaci gratuitamente

Chiudi il menu
Email
Chiama